FOTORITOCCHI

Quando le tue foto saranno pronte puoi fare qualche piccolo ritocco con dei programmi che puoi trovare online. Se non sei in grado di farli da sola/o, puoi utilizzare dei siti che offrono un servizio di fotoritocco a cifre abbastanza ecfonomiche. In ogni caso non esagerare con l'editing: le foto devono sembrare il più naturale possibile.
 

OCCORRENTE PER IL BOOK

Compra in un negozio di cartoleria un portalistini con copertina rigida che contenga 16 buste trasparenti. Ogni busta può contenere due foto, quindi inserisci in ognuna un foglio di carta bianco o nero che farà da divisorio tra le foto. Il portalistini deve essere leggero, di colore non troppo sgargiante, sobrio e facile da sfogliare.

 

DISPOSIZIONE DELLE FOTO

La disposizione delle foto è fondamentale. Procedi in questo modo:

  • inserisci all’inizio del book i tuoi due primi piani più belli, posizionandoli sulla parte destra dell’album dove cade prima l’occhio, in modo da colpire chi guarda

  • continua inserendo foto a figura intera posizionandole su tutti e due i lati

  • chiudi il book con un altro bel primo piano, magari in bianco e nero

  • metti le foto più recenti all’inizio e via via tutte le altre

  • le foto migliori vanno sempre messe all’inizio e alla fine del book

  • man mano che farai delle esperienze, potrai inserire nel tuo book pagine di giornali, copertine di riviste ect. dove le tue foto sono state pubblicate.

  • disponi le foto con coerenza

  • non utilizzare più di due o tre foto per ogni cambio di abito, per non rendere il tuo book troppo ripetitivo.

  • non inserire foto troppo simili tra di loro

 

QUANTITA’ DI FOTO

Non c’è un numero preciso di foto da inserire, in linea generale è meglio privilegiare la qualità a scapito della quantità. Basta infatti una solo foto malriuscita per screditare del tutto la tua immagine di fronte ad un potenziale selezionatore. Il numero consigliabile è di circa 20 foto, anche se già 10 sono sufficienti per farsi un’idea di una persona. Una quantità minore di foto inoltre può dare l’impressione di aver prestato maggiore attenzione nella scelta.

 

SCELTA DELLE FOTO

Scegli le foto più belle e che evidenziano i tuoi punti di forza. Se hai dei bellissimi occhi inserisci quelle che mettano in risalto il tuo sguardo. Le modelle già avviate alla professione suddividono le foto in più book a seconda del tipo di lavoro per cui desiderano presentarsi: book diversi per servizi di moda diversi. Ma ci sono differenze anche tra book fatti per la moda, per il cinema, la televisione o il teatro. Il book di una modella/o metterà più in risalto il fisico, quello di un attore punterà a far spiccare di più le sue capacità espressive e così via.

 

BOOK A COSTO ZERO

Se desideri un risultato più professionale, c’è un modo per farti fare un book in modo gratuito da un fotografo professionista: la formula TFP (time for print) o TFCD (time for cd)

Il TFP è una collaborazione tra fotografo e modella, in cui la modella posa gratuitamente per il fotografo ricevendone in cambio le foto. Il fotografo può così ampliare il portfolio dei suoi lavori e dimostrare le sue capacità professionali, la modella però in genere deve firmare cedendogli i diritti per utilizzare le foto come meglio crede.

Nel TFCD le foto invece che stampate vengono rilasciate su supporto cd.