Roberta Giarrusso e Samuela Sardo - Protagoniste nella commedia “Attesa e Cambiamenti” - vestono, rispettivamente, i panni di Tina e Anna; il loro ruolo è quello di due donne che si amano e non vedono l’ora di provare la gioia di una gravidanza, di un bambino, di una famiglia.

Si tratta di un film “a basso costo” eppure sono stati coinvolti alcuni tra i migliori attori del panorama nazionale. Roberta e Samuela, secondo voi, questo come si spiega?

E’ vero…E’ un film “piccolo” per certi versi ma ci abbiamo creduto a partire da un anno prima che cominciassero le riprese. Ci siamo davvero “affezionate” al progetto e oggi è veramente come un parto l’emozione di guardarlo, di “vivere” l’anteprima del film e il suo arrivo nelle sale cinematografiche.

Roberta, qual’è stata la prima impressione sul tuo ruolo nel film?

Ero abbastanza titubante quando ho letto la sceneggiatura per la prima volta; dall’altra parte, però, mi attirava l’idea di assumere le vesti di un personaggio mai interpretato prima. Devo ammettere che alla fine è stato molto intrigante e divertente!

Samuela, tu che cosa hai pensato al riguardo? Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Concordo con Roberta, è stato certamente un modo per metterci alla prova in maniera ulteriore come attrici. Per quanto riguarda i miei prossimi progetti, tornerò in teatro con una rassegna di monologhi tratti da opere di drammaturghi del '900. Partirà verso Novembre al teatro Sistina e sarò insieme ad altri attori e doppiatori italiani, ( Luca Ward, Cristina Noci, Enzo Iacchetti ) ognuno con un monologo.  Il monologo scelto da me è " Il cappotto " di Gogol, riadattato e ambientato ai giorni nostri...